Close
Subscribe to newsletters
Email:

Confronto tra OLED / LCD STN / VFD

Wednesday, May 10, 2017

 Italian version  English version

Confronto tra OLED / LCD STN / VFD

L'OLED (Organic Light Emitting Diode) ha una risoluzione ed un contrasto molto più alti, un angolo di visione più ampio e tempi di risposta più veloci rispetto ai tradizionali LCD (Liquid Crystal Display) e VFD (Vacuum Fluorescent Display). Di seguito il confronto:

Angolo visivo

L'area di emissione dell’OLED è l'intera superficie frontale e l'angolo di visione è molto ampio perché, a differenza dei display STN-LCD, non ha bisogno di una retroilluminazione. 

Display Type OLED STN LCD VFD
Viewing Angle >175(H) 175(V) 60(H) 60(V) 160(H) 160(V)


Confronto tra OLED / LCD STN / VFD

Tempo di risposta

Gli OLED hanno un tempo di risposta più rapido rispetto agli LCD tradizionali: possono arrivare a 10μ sec a 25 ℃. Gli LCD attualmente hanno un tempo di risposta di 200ms a causa della natura del cristallo liquido.

Display Type OLED STN LCD VFD
Response Time at +25℃ - 10µ Sec at +25℃ - 0.2 Sec at +25℃ - 10µ Sec
at -20℃ - 10µ Sec at -20℃ - 4 Sec at -20℃ - 10µ Sec

Operating temperature

Rispetto ai display LCD STN convenzionali, gli OLED hanno un range di temperatura operativa più ampia -40 ℃ ~ 80 ℃. La natura della tecnologia OLED (self-emitting), permette di lavorare in ambienti estremi. Ciò risulta molto evidente soprattutto a temperature di funzionamento molto basse. Alcuni moduli LCD STN potrebbero funzionare a temperature più basse con riscaldamento sul modulo LCD, ma hanno tempi di risposta molto più lunghi rispetto a quando lavorano a temperature normali. 

Retroilluminazione

Un vantaggio significativo dei display OLED rispetto ai più tradizionali schermi a cristalli liquidi è il fatto che gli OLED non richiedono una retroilluminazione per funzionare: l’OLED è auto-emittente. Gli strati egli OLED sono applicati direttamente alla superficie del substrato del vetro e questo permette di avere moduli molto sottili.

Anche il display VFD è auto-emittente,  ma ha bisogno di parti meccaniche montate attorno alla cornice del display, questo comporta uno spessore più elevato dell'intero modulo.

Di seguito è riportato un confronto esemplificativo fra lo spessore di moduli con struttura COB a caratteri 16x2, OLED, STN-LCD e VFD.

Display Type  OLED  STN LCD  VFD 
Module Thickness 6.90 mm  9.70 mm 14.40 mm
(e.g.: COB 16x2) (with component) (with component) (with component)

Thinnest Product - OLED Module, STN LCD Display, VFD Displays


 

Consumo energetico

Gli OLED utilizzano solo la potenza necessaria per visualizzare ciò che viene visualizzato. Il potere di assorbimento cambia a seconda di ogni rapporto di illuminazione. Il display STN-LCD invece di solito richiedono una retroilluminazione a LED che necessita di un’alimentazione specifica per accenderla. Il VFD ha bisogno invece di due alimentatori per la visualizzazione dei pixel.

Display Type OLED STN LCD VFD
Driving Voltage  ~3 - 5 V  ~ 3 - 5 V ~35 V 
Power use at 100% lighting (e.g.:COB16x2) ~200 mW  ~500 mW ~680 mW 

 

Dot gap

I vari strati dell'OLED sono applicati direttamente alla superficie del substrato di vetro e, l'utilizzo di una maschera di alta precisione consente all’OLED di avere un’alta risoluzione del display: il suo Dot gap i a volte è addirittura inferiore ai 0.02x0.02mm. Quanto al VFD, esso richiede particolari meccanici per una precisa emissione. Questa è però limitata e ha un Dot gap di circa 0.05x0.05mm.

 
Display Type Winstar OLED STN LCD VFD in market
Resolution Gap:0.02x0.02mm Gap:0.05x0.05mm Gap:0.02~0.05x 0.02~0.05mm

Tabella comparativa esemplificativa

Segue tabella comparativa delle tre tecnologie: OLED, STN LCD e VFD. Abbiamo utilizzato un modulo a caratteri 16x2 con struttura COB (Chip on Board) come esempio.